ESSERE O NON ESSERE RICONOSCIBILI ?

alopecia universale

La nostra Lucia per la sessione UN DIAVOLO PER CAPELLO ci scrive 😀

L’italia ,secondo le statistiche che interessano le attività legislative parlamentari, pecca nella risoluzione di alcune lacune tra il sistema nazionale e quello comunitario.

Difatti vengono imposti in italia , maggiori divieti alla libera circolazione del volto coperto rispetto agli altri paesi europei.

L’articolo 19 della nostra costituzione affronta in modo esaustivo la libera professione religiosa ,quello che voglio farvi notare è quanto una legge, nel suo aspetto materiale ,possa non coincidere con la sua reale consecutio.

Io non professo la religione musulmana , pertanto indosso il turbante e l’hijab per fini puramente estetici eppure quando mi recai presso il mio municipio per cambiare la foto della mia carta di identità, mi fu vietano di mostrare il turbante in foto a meno che non avessi rettificato , il suddetto, per motivi religiosi.

Le disposizioni di legge che fanno riferimento a questa questione affermano che:

"è vietato comparire mascherato in luogo pubblico" - Art.85 - R.D. 18.6.1931 n. 773, Testo Unico delle leggi di pubblica sicurezza.
"è vietato l’uso di caschi protettivi o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo".
Art.5 - L.152/75, disposizioni a tutela dell’ordine pubblico.
Deduciamo, quindi, che non sia lecito utilizzare in luogo pubblico abiti, caschi o maschere che impediscano o rendano difficoltoso il proprio riconoscimento; se, invece, permangono ben visibili i tratti del viso della persona, il limite della riconoscibilità non viene valicato .

Spiegatemi voi per quale motivo preferivano una foto con la parrucca rispetto ad un turbante??

La risposta sarà sempre la stessa .

LUCIA LA MARCA

 

I commenti sono chiusi