dermatologo alopecia areata

La mia storia inizia così: Mi chiamo Annalisa, sono una donna di 42 anni sono sposata con un uomo fantastico ed ho una spendida bambina. Il 31 dicembre 2015 mi preparavo ad avere amici e parenti a casa, per festeggiare il capodanno . Dopo avere preparato la cena, decisi di andare a fare una doccia , avevo voglia di rinfrescarmi e farmi bella , ma non andò così perché la metà dei miei capelli improvvisamente rimasero in quel bagno. Paura , spavento , angoscia , terrore e impotenza cominciarono ad essere parte integrante della mia vita. Cominciò così il mio calvario . Medici e cure di cortisone mi destabilizzarono ma la cosa peggiore fu che l’alopecia continuava a galoppare così da ridurmi completamente nuda in tutto e per tutto . Le mie meravigliose ciglia , sopracciglia e capelli andarono a farsi benedire . Dove ? Lontano, parecchio lontano e fino ad ora non sono più tornati. Oggi sono una donna diversa , ma credetemi quando vi dico, che la mia diversità riguarda solo il mio aspetto fisico, perché vi assicuro che ho vinto io questa battaglia. Che si vada a farsi” fottere” questa alopecia per quanto mi riguarda la vita vale sempre la pena di viverla nel migliore dei modi . Concludo con una frase di R. Benigni che dice: Siate felici, e se la felicità sembra scordarsi di voi, voi non vi dimenticate della felicità!

Annalisa

I commenti sono chiusi