Alopecia Areata: cos’è

Non potete nemmeno immaginare la  felicità e soddisfazione di oggi nel vedere finalmente realizzato il NOSTRO PRIMO progetto del Flyer o più comunemente chiamato "volantino informativo" .
Il Flyer nasce dal lavoro e impegno delle Dottoresse  Marta  Bertolini ,  Elisa Nadile e la ASSOCIAZIONE NO PROFIT ALOPECIA & FRIENDS by Claudia Cassia .

Non è stato per nulla facile anzi ... decine  di testi prova, documentazione da comunicare accessibile ad ogni ordine e grado e tanta armonia nel aver realizzato il NOSTRO primo importante progetto della ASSOCIAZIONE NO PROFIT ALOPECIA & FRIENDS. 
Il volantino verrà reso scaricabile appena possibile dal nostro sito ufficiale 

http://www.alopeciaareataandfriends.com

Si ringrazia la collaborazione preziosa della Dottoressa Marta Bertolini, che dal giorno in cui Stefano Ospitali e Angelo D'Andrea della Nuova CRLAB Cesare Ragazzi mi hanno permesso di conoscerla e di diventarne una grande Amica e sorella rendendo da subito  tutto questo una grande realtà.

Ringrazio di cuore Elisa Nadile, che ho conosciuto il maggio scorso al 32^ Congresso NAAF in Miami Florida ; Entrambe ci siamo sentite da subito molto coinvolte e motivate nel voler collaborare attivamente a progetti che da subito abbiamo condiviso nonostante io dovessi ancora fondare la ASSOCIAZIONE NO PROFIT ALOPECIA & FRIENDS.

Ringrazio con entusiasmo e infinitamente la Azienda efferre riportando in seguito la testimonianza di Elisa :

" Frutto di un'efficace sinergia, che ha permesso la combinazione di testi e grafica, e realizzato in un clima di gioiosa collaborazione, il layout del Flyer è stato pensato e messo a punto insieme a efferre che ringrazio per aver messo a disposizione pro bono la sua professionalità per la realizzazione di questo progetto.

Credits: grafica by Elisa Nadile e efferre

Elisa."

Ritornando a noi ...

Grazie a tutti infinitamente , nessuno escluso !
Tutto questo è anche merito del Nostro Splendido GRUPPO della ASSOCIAZIONE NO PROFIT ALOPECIA & FRIENDS , il merito va anche a chi ci ha sostenuto e ci sostiene con le donazioni rendendo questo volantino capace di VOLARE ed essere distribuito in ogni Ospedale,  Distretto Sanitario, Ambulatori Pubblici e Privati , ai nostri Medici di Famiglia ... insomma verrà inviato e reso scaricabile ovunque al servizio della informazione condivisione e sensibilizzazione.

La nostra Guerra per il riconoscimento della Malattia della Alopecia presso le istituzioni e il Ministero della Salute parte e passa anche da qui .

Leggete e condividete ovunque utilizzando il Link dal nostro Sito per iniziare a far conoscere CHE COSA È LA ALOPECIA AREATA al mondo intero.

La Presidente ASSOCIAZIONE NO PROFIT ALOPECIA & FRIENDS Claudia Cassia

Credo fermamente che tante volte si comprenda meglio e bene solo se le cose e gli avvenimenti ti coinvolgono direttamente o perlomeno molto da vicino.
Ho chiesto a Marta cara Amica di Alopecia di sostenermi in questa Mia e Nostra avventura di Sito web nella sua fantastica e generosa veste di Ricercatrice quale è per tutti noi da sempre dedita a studiare la Alopecia Areata .
Credo fermamente che tante volte si comprenda meglio e bene solo se le cose e gli avvenimenti ti coinvolgono direttamente o perl0meno molto da vicino.
Ho chiesto a Marta cara Amica di Alopecia di sostenermi in questa Mia e Nostra avventura di Sito web nella sua fantastica e generosa veste di Ricercatrice quale è per tutti noi da sempre dedita a studiare la Alopecia Areata .
Eccola ... ❤ Eccola ... ❤

by Claudia

 

Ciao a tutti!

Io sono Marta, sono nata a Legnago (VR) e dall´etá di due anni sono una paziente di Alopecia Areata.

Per molti peró sono anche la Dott.ssa Bertolini, mi sono laureata in Biotecnologie Farmaceutiche presso l´Universitá di Padova e ho condotto il mio dottorato di ricerca presso il laboratorio del Prof. Ralf Paus (rinomato tricologo) all´Universitá di Lubecca in Germania. Vivo ancora in Germania dove lavoro come post Doc presso l´Universitá di Münster, e come responsabile scientifico di una nuova compagnia fondata dal Prof. Ralf Paus, la "Monasterium Laboratory, Skin and Hair Research Solutions GmbH".

Non so ancora come sia potuto succedere, ma ad un certo punto della mia vita mi sono ritrovata in Germania, in uno dei migliori laboratori a livello mondiale per la ricerca sul follicolo pilifero a studiare come si scatena l´alopecia areata, che cosa accade nel nostro follicolo e come intervenire terapeuticamente...e quindi eccomi qui...

Poi un giorno una persona speciale mi ha presentato una grande donna, Claudia, una motivatrice allo stato puro e mi sono lasciata trasportare!

Che cos´é l´Alopecia?

Che cos´é la prima cosa che vi viene in mente quando vedete una persona senza capelli incrociare il vostro percorso? Molti di voi penseranno che questa persona abbia un cancro e stia facendo la chemio..eppure ci sono molti altri ragioni per cui una persona si ritrova ad essere senza capelli e ad avere l´alopecia. Infatti l´alopecia non é altro che una condizione (purtroppo in molti casi ancora non considerata malattia), significa la perdita di una parte o di tutti i capelli e/o i peli del corpo.

Perché si perdono i capelli?

La perdita di capelli è comunque un processo fisiologico del follicolo pilifero, il fantastico mini-organo che produce il capello. Il follicolo pilifero si rigenera durante tutta la vita di una persona passando da una fase di crescita, chiamata anagen, durante il quale il follicolo produce il capello, ad una fase di regressione o anche detta catagen, in cui il follicolo smette di produrre il capello, e una fase di relative quiescenza, in cui il follicolo si prepara per ricominciare il suo ciclo. Durante l´inizio del nuovo ciclo il vecchio capello viene perso e un nuovo capello inizio ad essere prodotto. Affinché il ciclo pilifero continui indisturbato è fondamentale una cooperazione fra le cellule staminali del follicolo, altre cellule chiamate cellule transient amplyfied, che sono molto simili alle cellule staminali e i fibroblasti della papilla dermica.

Che differenza c´è fra la normale perdita di capelli e l´alopecia?

L´ alopecia non è altro che una perdita di capelli eccessiva ed anormale dovuta ad un disturbo del ciclo del follicolo pilifero. Questo disturbo puó essere causato da diversi fattori, per esempio alterazioni ormonali, reazioni autoimmunitarie, trauma, stress…per questo ognuno di noi ha la sua alopecia, ognuno è diverso da una altro, ognuno ha la proprio storia e cosí il follicolo…in qualche modo la nostra alopecia ci rende unici!

Quali sono i tipi di alopecia?

Ci sono molti tipi di alopecia ma le piú diffuse sono l´alopecia areata, l´alopecia androgenetica e l´alopecia cicatriziale.

Pensate che almeno il 2% della popolazione ha avuto un caso di alopecia areata durante la sua vita…e´ tantissimo e questa malattia e molto diffusa. L´alopecia areata o alopecia a chiazze comincia nella maggior parte dei casi appunto dalla perdita di capelli a chiazze nel cuoio capelluto o di peli nella barba o in altre parti del corpo. La maggior parte dei casi di alopecia areata però si risolve spontaneamente, purtroppo però sempre molti più casi diventano cronici e la perdita di capelli o peli si estende a coinvolgere l'intero il cuoio capelluto, in questo caso si parla di alopecia totale, o tutto il corpo, in questo caso si parla di alopecia universale. In questa patologia il follicolo pilifero nella fase di crescita (anagen) viene attaccato dal sistema immunitario e per in qualche modo proteggersi si ripara nella fase di regressione. Perciò l´alopecia areata è una malattia autoimmunitaria, e come molte malattie immunitarie può avere basi genetiche. Una volta che però l´infiammazione attorno al follicolo scompare il follicolo può ricominciare il suo ciclo e a produrre il capello. Purtroppo però per i pazienti come me che hanno l´alopecia areata da qualche anno è molto difficile che questo succeda…ma mai dire mai!

L´alopecia androgenetica è molto conosciuta negli uomini, ma è molto comune anche nelle donne. In questo caso nelle zone frontali della testa i capelli diventano peli molto fini. L´origine di questo cambiamento è soprattutto dovuto ad una componente ormonale ed è proprio dovuto ad un processo chiamato miniaturizzazione del follicolo pilifero in cui il follicolo si riduce di dimensione.

L´alopecia cicatriziale…eh…è dura questa, in questo caso l´infiammazione (attacco da parte del sistema immunitario) coinvolge le cellule staminali del follicolo che vengono distrutte. In questo caso, mancando le cellule staminali, il follicolo non si puó piú rigenerare e quindi non può più produrre il capello in maniera definitiva.

Lo so, le vostre domande sono tante, forse ne avete ancora di più dopo queste poche righe…perciò se vi va scrivetele a (Claudia possiamo mettere la mail dell´alopecia and friend?), appena ho un po´ di tempo cercherò di rispondere!...

Un abbraccio a tutti voi guerrieri!

tricologo alopecia

Dott.ssa Marta Bertolini